Aiutiamo la Paraplegia
Club Clay Regazzoni Onlus

Separatore

29 novembre: il Club Clay Regazzoni si appresta a celebrare il Gran Premio della Solidarietà del 20° anno dalla fondazione

 lunedì 24 novembre 2014

Il club Clay Regazzoni compie nel 2014 i suoi primi 20 anni, essendo nato nel 1994 e il primo Gran Premio si svolgeva a Comazzo il 2 luglio; da quel lontano 1994 ne abbiamo fatti tanti di mini gran premi e ad oggi a venti anni di distanza siamo pronti a festeggiare il 21° "Gran Premio della solidarietà", come tradizione vuole sempre l'ultimo sabato del mese di novembre, precisamente il 29, e sempre al ristorante Canadi di Spino d'adda al confine tra le province di Cremona, Milano e Lodi.

In questi anni abbiamo raccolto e donato più di 700.000 mila euro; dal 2006 dopo la scomparsa del cofondatore Clay Regazzoni è subentrata la famiglia Regazzoni a sostenere l'operato del club e la signora Maria Pia oltre che a presenziare alle iniziative promosse dall'associazione, l'unica autorizzata a portare il nome di Clay Regazzoni, ci aiuta anche finanziariamente a raggiungere gli obbiettivi, per poter continuare a sostenere la ricerca scientifica alla frattura della colonna vertebrale, finalità perseguita fin dal lontano 1994, sostenendo il Centro uro-paraplegia di Niguarda condotto dal dott Michele Spinelli, a seguire il Centro riabilitativo di Curno alla periferia di Bergamo, quindi il centro di Montecatone presso Imola, e tanti piccoli aiuti occasionali colti con il passa parola.

Per festeggiare al meglio questo 21° Gran Premio abbiamo pensato di invitare un ex pilota Ferrari che correva quando Clay Regazzoni era all'apice della carriera in Ferrari, e poi ho voluto aggiungere al tavolo presidenziale anche un altro personaggio che in Ferrari ha contribuito a rendere la “Campione del Mondo” più volte e sempre quando il grande Clay Regazzoni correva per “la Rossa”; ovviamente non sveleremo i nomi, perché in questa occasione che si festeggiano le 20 candeline del club Clay Regazzoni, solo chi avrà prenotato il posto alla cena benefica potrà godersi dal vivo la storia di due uomini che hanno fatto grande la Ferrari negli anni '70-'80.

La cena inizierà come al solito alle ore 20, la sala aperitivi aprirà alle 19:00 e tutti potranno accederci, anche per dare modo a chi volesse fare delle donazioni, oppure fare offerte libere per del materiale Ferrari, Momo design, Beta ,e tanto altro in esposizione, tutto il materiale esposto e ufficiale e originale, e non ha un prezzo di cartellino lascieremo alla sensibilità dei partecipanti avere del buon cuore,

In questo 21° gran premio della solidarietà dovremmo aggiungere ai già donati 700,000 euro alti 3 assegni molto sostanziosi. Vi aspettiamo numerosi!

Giacomo Tansini – Fondatore e Presidente onorario

 Elenco articoli

Separatore