Aiutiamo la Paraplegia
Club Clay Regazzoni Onlus

Separatore

La ventiduesima edizione del Gran Premio della Solidarietà permette il dono di 31.000 per la ricerca e la riabilitazione

Serata di gala e di festa per il Club dedicato al grande pilota Clay Regazzoni, ma senza dimenticare l'importante fine solidaristico che da sempre è l'obiettivo principale dell'associazione lodigiana (con un solido nucleo di sostenitori provenienti da Castelleone).

Sabato 28 novembre è stata allestita presso il Canadi di Spino d'Adda la ventiduesima edizione del Gran Premio della Solidarietà, durante la quale si assegnano i fondi raccolti durante l'anno: 7.500 ciascuno ai centri di riabilitazione di Mozzo (Bergamo) e Montecatone (Imola), 16.000 euro all'ospedale Niguarda di Milano alla presenza del dott. Michele Spinelli, al quale sono state formulate le congratulazioni per la sua promozione a direttore dell'Unità spinale. Un riconoscimento è stato assegnato anche al sig. Maurizio Senna della Scuderia Ferrari Club di Sant'Angelo Lodigiano.

La serata è stata caratterizzata anche dalla presenza di due ospiti d'onore: René Arnoux, pilota francese e campione sia di Formula 2 sia di Formula 1, e Paolo Del Debbio, giornalista e conduttore televisivo. I loro interventi a favore della ricerca contro la paraplegia – ma anche a livello generale sulle problematiche relative alla disabilità e all'abbattimento delle barriere architettoniche – hanno suscitato numerosi riscontri di apprezzamento e parecchi applausi.

Da segnalare, infine, la presenza delle signore Maria Pia e Alessia Regazzoni, moglie e figlia del pilota svizzero, le quali, dalla scomparsa del pilota, hanno proseguito il sostegno assieme alla famiglia alla causa di solidarietà di “Aiutiamo la Paraplegia” Onlus per il quale hanno presenziato gli esponenti di tutto il consiglio direttivo, in primis il presidente don Luigi Avanti e il socio fondatore e presidente onorario Giacomo Tansini.

Sfoglia il fotoalbum della serata

Foto di gruppo

 Elenco articoli

Separatore