Aiutiamo la Paraplegia
Club Clay Regazzoni Onlus

Separatore

 Data: martedì 5 novembre 2019
 Testata: Il Cittadino

SALA GIRONA. Scuderia Ferrari Club

Fa il botto la mostra sui motori

Cimeli d’altri tempi e pezzi unici del modellismo, per raccontare in una mostra tutta la passione per l’automobilismo e la Formula Uno. Ha fatto tappa nel fine settimana, nella sala Girona di viale Partigiani (foto sopra di Giacomo Terno), nel contesto delle Mura spagnole, la mostra allestita dalla Scuderia Ferrari Club di Sant’Angelo Lodigiano per celebrare la passione per i motori in un grande evento aperto alla città. Sabato pomeriggio, alle 16, l’inaugurazione con i soci e le autorità - presenti il vicesindaco Antonio Lucini e l’assessore Lorenzo Barbaini - , aperto dal presidente del sodalizio dei motori Maurizio Senna, a nome dei tanti soci che hanno messo a disposizione i loro cimeli per far vivere a tanti una due giorni unica, nel segno del rosso Ferrari sì, ma anche di una passione tout-court per il modellismo declinato sulla Formula Uno. In mostra anche una ventina di caschi - compresi alcuni originali di pregio, come quelli di Niki Lauda e Clay Regazzoni, messi a disposizione del Club Clay Regazzoni che si impegna da sempre per la raccolta fondi contro la paraplegia - , alcune tute da gara e una mini-rassegna di modelli di treni, in arrivo dal Gruppo Fermodellistico Sanmartinese. «Abbiamo avuto soci in visita per tutte le due giornate e considerato il clima che non favoriva le passeggiate siamo davvero molto soddisfatti dell’esito di quest’evento - rimarca il presidente Senna - : la mostra ha generato interesse e curiosità, contribuendo a coinvolgere i soci dell’attività del club». Che vanta una storia di oltre 40 anni e che oggi, grazie al Comune di Sant’Angelo, che ha messo a disposizione gli spazi, poi riqualificati dagli stessi volontari, può contare anche su una sede, al terzo e quarto piano della torretta Girona. 

Ross. Mung.

 Elenco articoli

Separatore