Aiutiamo la Paraplegia
Club Clay Regazzoni Onlus

Separatore

Club Regazzoni, si riparte: perché da 30 anni è solo una “questione di cuore”

Traguardo importante per l’associazione “Aiutiamo la Paraplegia  - Club Clay Regazzoni O.D.V” di Lodi che riparte con la sua trentesima stagione e, come ogni anno, il mese di gennaio vede il riavvio della raccolta fondi dopo le consuete donazioni elargite a fine novembre 2022: beneficiari di una somma complessiva di 50 mila euro sono stati l’unita spinale di Niguarda diretta dal dott. Michele Spinelli, il centro di riabilitazione gestito dall’Associazione Disabili Bergamaschi di Curno e la casa “Anna Guglielmi” di Montecatone a Imola.

Il primo impegno appena partito è la distribuzione delle nuove tessere a tutti i sostenitori che da anni seguono il sodalizio, ma il Consiglio direttivo del Club si augura di aumentare gli associati ed incrementare così il monte dei fondi. Consiglio che dal primo gennaio si è arricchito di nuove forze e precisamente Melissa Lanzi e Simone Mussi dalla provincia di Cremona, e da Lodi Marco De Santis con Franco Germani; forze nuove che si aggiungono a supportare un vertice  già fortemente consolidato che vede a capo il fondatore e presidente onorario Giacomo Tansini, il presidente don Luigi Avanti (soprannominato “il Prete da corsa”), quindi Luciano Codazzi, Francesca Codazzi, Giovanni Secchi, Alberto Maletti, il dottor Gian Carlo Minardi e Giorgio Identici.

Il calendario degli appuntamenti è in fase di studio: “Anticipiamo che il primo impegno lo faremo andando a Montecatone – spiega Giacomo Tansini – per visitare la casa di accoglienza: è una struttura molto importante che offre supporto di tipo alberghiero ai familiari dei lungodegenti o dei pazienti che devono ricevere cure in day hospital presso il vicino plesso ospedaliero specializzato nelle problematiche relative alle fratture della spina dorsale. Poi, abbiamo in programma una visita al circuito di Formula 1 intitolato «Enzo e Dino Ferrari». Infine, e qui possiamo già darvi una data certa, il nostro terzo importante impegno: il 30 aprile organizzeremo la 27ª esposizione di auto sportive e di una show car di F1; un appuntamento imperdibile che per la seconda volta sarà allestito presso l’oratorio di San Bernardo a Lodi”.

E così il Club riparte ancora una volta poiché, parafrasando due noti titoli di volumi del campione svizzero Clay Regazzoni, la “corsa continua” ed anche perché “è una questione di cuore”.

Locandina

 

Vuoi aderire al club?

Puoi farlo anche online!

Iscriviti online!

Dicono di noi

La Provincia

 05/02/2023

Paraplegia. Club Regazzoni. Due cremaschi ai vertici

leggi 

Il Giorno

 21/12/2022

Gran prix della Solidarietà: raccolti 50mila euro

Gli ex piloti di Formula 1 Giacomelli e Caffi ospiti della serata di gala. Presenti anche moglie, i due figli e la nipote di Clay Regazzoni

leggi 

Voci di moda

 20/12/2022

Gran Premio della Solidarietà

leggi 

Separatore